News

Evviva la primavera!

L’andamento climatico di questi ultimi mesi, mite e piovoso, ha avuto l’effetto di ingannare le piante, favorendo un risveglio molto precoce.

Le temperature invernali, mediamente più alte di 3,5/4 gradi centigradi, hanno favorito le grandi nevicate in montagna e le piogge copiose sulla nostra area.

Mandorli, albicocchi, peschi, ciliegi ed ora anche le viti, sono molto avanti rispetto alle consuetudini. C’è un rischio alto di gelate tardive, ma per ora diamo il benvenuto alla primavera e cerchiamo di essere fiduciosi.